Il Pellegrino

Qualcuno ha scritto ho lanciato La mia freccia al cielo, ed รจ caduta nel fondo del Sand Creek..

๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฝ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡น๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฝ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ถ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ถ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฝ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ถ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฝ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ญ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฏ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฐ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฑ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ด๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ท๐Ÿ‡น๐Ÿ‡น๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡น๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ฌ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ป๐Ÿ‡บ๐Ÿ‡ผ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡พ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ฆ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ฒ๐Ÿ‡ฟ๐Ÿ‡ผ๐ŸŽŒ๐Ÿšฉ๐Ÿ

IL PELLEGRINO

La mia รจ volata libera in cielo
con lo slancio del pensiero
Atterrรฒ nel cuore di un pellegrino
Nato per soffrire in silenzio
urla la rabbia del mondo
sotto forma di sorriso..
Ogni arco del trionfo
รจ imponente alto maestoso
un cavallo fiammeggiante
non dal marmo
ma dallo smog della cittร ..
Porta in groppa il suo cavaliere
Sotto l’arco a pennarello c’รจ scritto…
Mariasole io ti amo
…25 aprile 1945….
La freccia arriva sempre
a destinazione..
il pellegrino mai…mai ….maiiiii
Libera i giochi ..
I bambini devono giocare..
noi dobbiamo ricordare
Il pellegrino non si ferma mai….mai.. maiiiii
Molti hanno perso il significato
Tanti hanno perso la bussola
ed alcuni non son degni di ricordare
per il male che stan facendo ai figli…
Non devono aver piรน memoria
Solo una sontuosa imponente
decapitazione….
Senza nome รจ senza lapide
Solo il nulla…..
Anche troppo il nulla
Per aver abusato dell’innocenza
aver negato a molti
il futuro sereno di cui ne
avevan diritto.
Io sono il pellegrino…..
Decapitazione immediatamente…
senza tomba
senza nome
senza storia
senza ceneri da spargere….
senza una corona da anniversario…
Non c’รจ nulla da ricordare..
Se non,….. cercar di ripulire
l’arco del trionfo
Lasciando scritto…
Mariasole, io ti amo..
25 Aprile 1945…
Il pellegrino e qua
non ha mai perso la Trebisonda…
Il pellegrino non si ferma mai…mai…maiiiii

Un disadattato….ore 15:47 del 29 ottobre 2017
….alla corte del pellegrino, mi sono spostato con la tribรน dei tamburi, per fare festa …

Il Costa

La mia anima

Perchรฉ la passione
delle parole farebbe di noi due
un trasporto di dita
che accarezzano
i nostri corpi..
Le nostre labbra che si uniscono
darebbero certezza alle parole…
direbbero di non smettere.
La magia che verrebbe fuori.
Sono questo
Sono uno che se prova amore,
lo esterna di getto
Le parole mi escono
talmente veloci che
non ci sto dietro col pensiero
Ed averti qui adesso
Sarebbe la magia
Di noi..
Senza se e senza ma…
Certe passioni nascono
con un soffio e ti travolgono
come un uragano
Non so cosa voglio da me..
Non so nemmeno piรน il paradiso
che colori ha.,
Non so nulla
So solo che ho lo stomaco in subbuglio
ed il corpo vuoto
Mi sento come se non bevessi
da mezza giornata…
In pieno deserto..
Disidratato
รˆ all’improvviso mi trovo circondato
da un’oasi con tante palme..
Le mie mani si immergono
per raccogliere l’acqua
Ed รจ solo sabbia
So solo che stamattina
sarei salito su quell’aereo con te
senza destinazione..
Lasciando il mondo alle spalle..

Disadattato ore 08:26 del 06-07-2018

Il Costa

Stelle in un lago di cittร 

Perso dentro un presente
da niente……
Dove le nuvole in cittร 
sono palazzi di vetro
che rispecchiano i ragazzi
e il loro parcour….
E noi…
Noi stelle in un lago di cittร 
Liberi di volare
Dove si pesca al ritmo di jambรจe
Aspettando l’alba ed i
suoi bei colur…
Perso dentro per un attimo
al mio passato
A quel rigore di Baggio sbagliato
Ed il tempo vola via
Mia madre andava fatta Santa
la pazienza รจ stata tanta
Benedetti anni 90vanta
Noi stelle in un lago di cittร 
Liberi di volare
Dov’รจ la pesca รจ amore
rispetto sorrisi รจ libertร  โœŒ
Perso dentro il mio futuro
al di lร  del muro
Una folata di vento
Ed il mio domani
รˆ…
รˆ un senso senza un penso
come un censimento
non sai mai quanta gente ci sarร 
รˆ un senza se รจ un senza ma
รˆ siamo ancora noiiiii!!!!!!!!
Noi stelle in un lago di cittร 
Liberi di volare
Con Angiolino Conti
che ti aspetta a braccia aperte
e non fa sconti..
Dalla cucina si sente
profumo di suino
accompagnato dai cin cin
e dal buon vino…
Noi stelle in un lago di cittร 
Liberi di volare
Con i tanti Dj alla consolle
Un tempo nostri miti
Adesso nostri amici
Senti la musica afrofunky
Molti metri prima
di varcare la soglia
Batte il tempo
E vedi
Diggei ANGIOLINO
far girare i suoi amati vinili
Mentre in parcheggio
Un gnaro e una gnara
han tirato giรน i sedili
e fan cagnara
Perso dentro una riflessione
su questo mondo vario
continuo ha scrivere sul mio diario
Questa storielle ….
Questa รจ per te amico mio ribelle
Dal profumo direi che รจ pronto
il suino
Caro amico Angiolino
Tienimi un posto
mentre guardo
lo STAR LAKE CITY..
Libero di volare
Un Disadattato ore 12:02..del 24-marzo-2018

Il Costa

Cosmo Pensiero

Cosmico รจ quello che cerchi
E che non hai
potresti trovarti dentro
e li ti perderesti
Cosmico รจ l’universo
che ti circonda
tutto fa parte del vasto e del niente
ed รจ lรฌ che cominciรฒ..
Cosmico รจ una strada senza fondo
senza dimora
con varianti inaspettate
che sconvolgono il sistema
Quale sistema?
Quello imposto o il proprio?
Solo lui troverebbe la strada
Cosmico perchรฉ?
Per questo?
Per quello?
Per quell’altro?
Niente รจ per caso comunque
perchรฉ tutto รจ possibile
capire non serve
basta uno sguardo รจ tutto fila liscio
Tutto scorre…
come l’acqua sotto un ponte
Che non รจ naturale
Il ponte รจ una costruzione artificiale
Cosmico รจ la natura
che si ribellerร 
come iniziรฒ cosรฌ finirร 
in mezzo al verde
circondato da animali
Cosmico รจ tutto รจ niente
Niente ci appartiene
Non voglio far parte dell’autodistruzione
Questo รจ quantotanto
del mio Cosmo pensiero da…
Disadattato del 8 aprile 2018

………………………Il Costa

Scendi dal Pero

L’invidia รจ una brutta bestia
si sa dal tempo di Caino e Abele….
ma il voler apparire meglio degli altri?
Ma il voler fare la Miss
mettersi al centro dell’attenzione?,
Ma dire bugie per far vedere,
far credere agli altri
che si รจ fatto qualcosa
quando non รจ vero?
Ma girare la frittata,
facendo credere che le cose
che hai detto cosรฌ brutte
nei confronti delle altre,
sono state dette dalla tua amica
che non ne sapeva
assolutamente NIENTE,
pensi che forse
ti aiuteranno ad andare avanti nella vita?
Pensi che sia il modo migliore?
E quando il castello di sabbia ti cadrร  addosso?
A chi darai la colpa,a chi?…
Sai quanti errori ho fatto nella vita? Tanti,tantissimi ne ho sempre
pagato le conseguenze,
senza mai smerdare nessuno,
senza mai sentire la necessitร 
di dire quella รจ stronza,
quella la deve pagare,
quella รจ..quella รจ quell’altra… รจ
Ho sempre considerato
le persone speciali,
TUTTE…
da mia cugina che ha sempre
avuto problemi dalla nascita
a mio cugino che รจ nato
con la ventosa,
ha convissuto con un deficit al cervello
finchรฉ pochi anni fa รจ morto,
persone NORMALI…
E tu che sei apposto
con gli arti,il corpo ed il cervello
che fai?
Non avendo personalitร ,
carattere neanche a parlarne,
l’umiltร , i tuoi genitori
non te l’hanno insegnata,
sono i primi a non averla….
Tu cosa fai?
Sei pronta a sparlare male
ogni singolo secondo
della giornata delle tue amiche.
Quando sei con loro le elogi,
gli lecchi il culo,
ed appena girano l’angolo
Vania .. alรจ
pronta a pugnalare
con cattiveria ed asperitร ’…
ma alla lunga il gioco finisce,
tutto viene a galla …
e di una ragazza
che poteva essere se stessa
per quello che realmente sei…
Verrai etichettata ,
allontanata,
questo non ti servirร ,
tanto ci sono sempre
nuove ragazze da prendere in giro,
da manipolare…
Tutto passa
e tu sola resterai,
del resto
hai fatto pena tutta la vita….
Pensaci su…
va lร 
forse hai una chance…
Scendi dal pero
basta chiedere scusa
ed essere un po’ piรน umile

Disadattato 0re 16:51 del 03-07-2018

Il Costa

Piccoli Gesti

Solo quando …
Immensa sei ..
Dove vai
Se ancora
Non sei salpata
Si ..
Hai fatto tanta strada
Da quando sbucciavi
le patate e pulivi
l’insalata…
Ma dai….
Su๐Ÿ˜˜
Sempre la solita storia
Tu che cerchi gloria
ed io che cerco te
scrivo sui muri
quanto ti amo
almeno 3 volte al mese
perchรฉ ai Verdi
non piace il rosso e
nemmeno l’azzurro
Cancellano le mie frasi
…solo quando
Immensa sei..
e quando t’ho conosciuta
eri cosi piccola
che ancora non avevi
i nei..
E giร  cercavi gloria
eri senza scarpe e giร 
cercavi un posto nella
storia..
Ed io cercavo solo la
mano tua..
senza storia..
senza gloria
Solo la mano tua…

Disadattato..
Ore 17:46…
14/06/2016

IL Costa

Ginny 5

Il Tempo

Tu sai cosa io penso del tempo
e lui cosa pensa di me…
sii saggio..
divertiti con gli amici…
perchรฉ se fossi poeta,
se fossi piรน bello..avrei una vita fatta
appunto fatta…
Mentre adesso ho le Clark
e faccio l’autostop….
Delle mie parole..
ne faccio un fiume di ghirlande
ed un fumo di paglia..
Sperando che gli indiani
lo vedano….
racconto il vuoto
il gioco
il tempo
ed i capelli sono ancora lunghi..
Il destino ..
รจ segnato..
non posso farci niente…
abbiamo una vita sola..
non ne sprechiamo nulla..
l’energia del vivere in famiglia,
del quotidiano
degli scherzi fatti a Valdre’….
Sono i temi del mio pagare le illusioni..
il saper camminare a
testa alta tra la scienza
gli amici ed un calcio ad un pallone….
Ognuno col proprio carattere
ognuno diverso
introverso
testone
romantico egoista..
Eppure รจ il bello di tutto..
di tutto questo vivere..
dove le relazioni
dovrebbero essere
sempre al primo posto..
Per sapersi rapportare
Crescere…
Programmare
Costruire ……e
Migliorare il vuoto
In idee per
la gente ed il mondo..
Tutti i giorni su Facebook
o Twitter leggi
cattiveria su cattiveria..
le parole dette fanno male..
Per un attimo ho pensato
di cancellare il mio nome
di eliminare la mia faccia
Mentre poi mi son detto
scrivo le mie poesiole
da contadino
ascolto musica
guardo gli eventi..
Per chi non รจ abituato
pensare รจ sconsigliato…
Poi รจ bene essere un po’ diffidente
perchรฉ รจ un po’ differente
Ignorare col non capire..
Non so ..
a volte penso che non c’รจ nulla da fare..
non c’รจ nulla
ma poi …
Penso a Valdre’…
pensare รจ sconsigliato
dal clero e dallo Stato..
Beh…..
ci ho visto sempre
il lato positivo delle cose..
talmente tanto..
da non riconoscere
chiaramente che
chi mi vuole bene……………….sei tu
Se i nostri sensi
la nostra coscienze
fossero in comunicazione
come la terra ci chiede
dal momento in cui nasciamo..
sarebbe una bellissima vita..
una vita straordinaria ..
Impetuosi venti…
fan tremare le gemme d’aprile..
come un abbraccio tremante
di un amore impossibile
di un amante
Mentre ti guardo il mattino …
il sole alto giร  da un po’..
illumina la cambusa…
Accendi un’altra sigaretta
Il gatto del vicino fa le fusa
sulla soglia della porta
Pazza follia
di ogni sorta
di vita,….
Un Disadattato ore 00:02/03-06-2018

Il Costa

Il mio amico Valdre’….

Ricorda sempre il bambino che eri

MEDITERRANEO

A volte bisognerebbe chiedersi il perchรฉ
A volte bisognerebbe tirare giรน il mondo
A volte bisognerebbe soltanto spegnere
la luce…
Lacrime di sale..
Davanti ad un vulcano siciliano
Pesce azzurro che salta felice
davanti ai mie occhi
color argento illuminato dal sole
sul pelo del Mediterraneo…
Il canto di Ettore รจ un comando
per la ciurma..
Mentre da terra al tre si parte
Un due tre .. oh issa…
Un due tre…oh issa
Le reti pian piano vengono
issate a riva…
Tra i ciottoli grigi e bianchi
Braccia forte tengono la corda
ben salda..
Ed ecco che appare la sacca….
Col bottino…
Con quello che il nostro mare ci da
per campa’ ….
Tutti noi bambini guardiamo quel
pesce ..con il rispetto che si ha
Verso la vita,
verso quei pesci che servono
solo per mangiare..
Tra le mani ho un alice
Vado a ringraziare il Mediterraneo
per averci dato un po’ dei
suoi figli..
Lasciando scivolare tra le mani
quel pesce….
Prego che in un futuro ritornino i figli suoi
… tutto il mio corpo odora di mare
Tra il vento e la salsedine …
La brace accesa…
La tavola bandita
Grazie Signore per questa vita
Un piccolo Disadattato alle ore 03:30
Del 20-5-2018….

IL COSTA. ‘-๐Ÿ˜ƒ

Lenzuoli di seta nera

Tra la folla ti vidi
Tenevi in mano un libro
Mia dolce anima
Tra ricordi d’amore
Lenzuoli di seta nera
Ti presi ..
Nella penombra
una candela di cera
accesa….
Leggiadra come una piuma
Tra lo Scirocco caldo
d’aprile…
Portato dalle onde un tronco
da chissร  quale mare
Venne sulla spiaggia a riposare..
Fu cosรฌ soave la tua venuta
Annunciรฒ l’arrivo dell’estate
Tra bancarelle di libri
e monete usate…
Tra la folla ti vidi
Tenevi tra le mani un libro
ed una rosa…
Mia dolce anima
Tra ricordi d’amore
Lenzuoli di seta nera
Ti presi…
Il tempo fece il resto
Restammo in silenzio
ascoltando il mare ..
Disadattato ore 06:32 del 16-06-2018

Il Costa