Mal di pancia

Sono qua con le mani stanche
gli occhi che bruciano
Lei dorme beata
la mia mente vaga
tra domande e perché
sempre uguali
tra la ragione è il torto
tra mal di pancia e sconforto
Cerco lei ….
nei miei silenzi
Mi gratto la barba
cercando di svegliarla
senza mai usarla
voglio solo amarla
il tempo passa
e……
le ore notturne
lasciano una scia
dentro me
un solco profondo
di malinconia.

Un disadattato 9-giugno-2018

Il Costa

Le Favole

Le favole non servono

solo per dormire…sai

Mentre il mondo gira

Io cerco una donna che.,

Che sappia guardare

il mondo…

il mondo come se…

Come se fosse tutto

un prato di fiori

con molti colori…

Le favole non sono vere

Ed io non mi fido più

La pelle si è trasformata

La vita passata fatta di

Scontrincontri …..

È diventata

una corazza con pochi pertugi

Ed io non mi fido più

delle favole…

Cambiare le abitudini

Cambiando l’amore

Non si può

Dopo tutti gli errori fatti

Sono arrivato fin qua…

E da qua…

Voglio ricominciare

a vivere

a scrivere

Senza prendermi più

la responsabilità di altri

Voglio fare bene per me

Senza abbassare lo sguardo

Sono qua voglio far bene

anche se sono in ritardo

Il colore della libertà

Su due ali di farfalla

Portan serenità

semplicemente guardando

i bambini giocare alla palla

Non credo alle favole….

Ma alla vita…

Che combatte contro le

mie paure…..

Voglio vivere…

Leggendo le favole…

Un Disadattato ….6-Giugno-2018

Il Costa

A te Nonna

A te nonna io parlo
da nove lune.
Nel giorno i miei
pensieri sanno
anche di te
e nel buio della notte
quando io dormo
tu parli con me
ed io ti ascolto.
Io tuo nipote
porterò sempre in me
la tua gentilezza
e il tuo sorriso
Ti prego resta sempre con me
non ti allontanare
ti sento sempre vicina fa che la tua
anima ci protegga fino
a l’ora che realmente
ci è stata assegnata
Ti chiedo di parlare piu chiaramente
perché io sono qua ad
ascoltarti.
NONNA
Spiriti,Dei,danzate
attorno al fuoco
Dalle fiamme gli
degli antenati
comunicano al ritmo
dei magici tamburi
ascoltiamoli attentamente
solo così i serpenti a sonagli
non potranno impossessarsi
della nostra anima.
Giriamo intorno al falò
urlando e cantando
guardando la luna piena bianca
nel buio chiaro della notte
contornata dalle lucciole…..(stelle)
vedremo i nostri avi
comunicheremo con loro
in silenzio
nella valle degli eroi
attraverso il cammino
LA STRADA CELESTE
LA GRANDE STRADA
solo attraverso il tempo
si riesce a far parte della
strada celeste.
Solo allora quando capirai il modo
potrai spalancare le porte
e far parte del
GRANDE VIALE
DOVE
FILARI D’INDACO
E CASCATE DI ANGELI
TI ACCOMPAGNERANNO
NEL CASTELLO DEI TUOI AVI
MOSTRANDOTI PER LA PRIMA VOLTA
L’ARCOBALENO DELLE ANIME………

il Costa

Uomini dei monti

Sulle montagne
L’Aria fresca espande i polmoni
Una cascata d’acqua
fredda ed abbondante
Tra le dita neve sciolta
da raggi di sole
È arrivato il disgelo…
Tra le nuvole un aquila a caccia
Aghi di pino pronti
per fare un The,
L’odore del muschio
tra le prime bocche di leone
Nella vallata il canto
delle raccoglitrici d’aglio
Sul sentiero di fronte
Scendono giù i muli
coi carichi di Zolfo..
Dal vulcano maledetto
Ogni tanto si ode
Una litania di morte..
La Primavera porta nuova vita
Nei falsopiani le capre ed il loro belare
Coi maremmani che si confondono
tra la lana bianca..
Monti alti e pareti scoscese
Ed il Din Don delle campane
Che ricordano ai vari abitanti
Che è un giorno di festa..
Terre dure fatte di braccia forti
gambe possenti, mani dure
come la pietra occhi veri
ed un cuore puro …
Uomo dei monti ..
Portan le tradizioni
Di generazione in generazione
Di nonno in padre
Di padre in figlio..
Attorno al falò..lo sfrigolio del legno
Racconta di leggende dei tempi
andati…
dove c’erano i giganti che combattevano

Disadattato 4-giugno-2018

Il Costa