Un cappio al collo

Nuvole nere
Riflesso di luce
Contorno di Luna
Cavalli al galoppo
Tra viti sterpaglie e
filari di pioppo
Marmo freddo
Nella nuda roccia..
Gorgoglia lava
Meschino l’uomo
che sbava ..
Giudizio del vizio definitivo..
Dell’uomo che lavora la nuda roccia
Facendo propria la coscia
della splendida donna
Domata con la forza e l’inganno..
Un cappio al collo..
Mai più danno
Mai più ..uomo
Mai più ricordo
Prima dell’alba
Cibo per maiali…
Un disadattato ore 05:25 del 18-11-2018

Il Costa

È così

È così…
Tutto è passato ….
uno nasconde la macchina
per non farsi vedere..
E senti bussare alla porta
Non vuoi vedere nessuno
Non vuoi sentire nessuno
Non voglio sentire
di sentirti in diritto
di farmi una ramanzina…
Non oggi…
Sono felice e leggero….
Tengo in mano un bicchiere di vino
E tra le dita un sigaro
Comprato tanti anni fa all’Avana
Oggi non voglio distrazioni…
Sono felice e leggero..
Tra la mente lei..
Con l’aquilone in mano
Ed in cielo un arcobaleno
Mentre corre sul prato
Tra la mente il suo sorriso
mentre mi guarda
e mi dice ti amo..
Siamo solo due ragazzi
Che vogliono un mondo felice
Un mondo di sogni
dove fermare il tempo
È sentire solo spari di coriandoli
Voglio godere…finché si può
Tra la mente
i tuoi capelli lunghi mamma
mentre corri
diventano battiti d’ali…
Oggi non voglio sentire rumore
Sono felice e leggero
Come il mare d’estate
Che la notte smette di ruggire
Lasciando alla Luna il compito
di farlo luccicare…
Tra la mente
le sue mani
che lasciano la presa
ed i suoi occhi vedono
volare libero nel cielo azzurro l’aquilone..
Mentre una lacrima scende
Oggi sono felice e leggero..
Disadattato 3 ottobre 2018…ore 00:00

Il Costa

Da quando ci sei..

Sento tante emozioni dentro me…
ed ho voglio di viverle con te
amore mio…
con te che sei la mia ragazza.
E quando ho chiesto al cielo un sogno
da poter realizzare…
ho capito che quel sogno eri tu..
Tu che con i tuoi occhi
hai rapito il mio cuore…,
Con quegli sguardi scambiati
e le labbra socchiuse
una mano leggera che sfiora i capelli
più neri del fondo di un pozzo
Tu che sei sempre nei miei pensieri…
da quando ci sei..
non esistono più pagine bianche
Sul quaderno di scuola..
c’è scritto mille ed una volta in più ti amo..
Da quando ci sei..
Sei la tempesta che scuote le foglie
della mia vita…
dando linfa nuova al cuore..
Da quando ci sei..
Sei quell’immenso infinito
infinitamente difficile da spiegare..
Mentre lacrime di gioia cadono
sul quaderno mai più bianco…❤❤❤
C’è solo un domani…
Un domani fatto di noi..
Di noiiiiii

Un Disadattato….ore 20:40 ..23-10-2018….

Il Costa

Una gabbia..

Mi dispiace moltissimo per quello che stai attraversando
Mi dispiace a prescindere da noi…
Mi dispiace che non riesci a dormire…
purtroppo il momento che state attraversando nella vostra vita è un evento distruttivo per entrambi….
Lui perché non è stato in grado di essere un buon padre e marito.. se ne rende conto adesso ..
ma sa che è tardi
Tra l’altro non sa o non vuole far nulla per riprovare a conquistarti…
forse non siete più compatibili e se
ne sta rendendo conto
Poi ci sei tu….
Mi dispiace moltissimo per te
Ti sei resa conto da tempo di non amarlo,
pur provando a far di tutto
per lui in questi anni…
fino a ridurti una nullità rispetto alla tua solarità….
Adesso stai scoprendo che una donna
può essere non solo mamma e moglie,
ma ha anche il diritto di sentirsi donna …
donna nelle piccole cose che poi non sono piccole ma sono la vita….
Adesso stai capendo che nella gabbia
in cui sei, c’è anche un cancelletto
Senza più lucchetto
Sei una donna
Ma poi non devo dirti altro….
se non…
Vivi in pienezza la Vita..
con tutte le sue sfaccettature…
Un Disadattato..12:55 del 21-09-2018

Il Costa….

Due cani

In un momento di lucida follia
Un mio amico speciale mi disse: Costa mi sembra che dove finisce la sabbia comincia il mare dove finisce il mare comincia il cielo sai Costa mi sembra che cielo mare e terra siano un perfetto unisono..e che noi siamo i figli del mondo ed è normale rispettarlo fini dicendomi: Costa sai che io e te siamo due cani e mi allungo una piramide. Eravamo a Sant’Arcangelo per la prima volta non conoscevamo nessuno ed avevamo solo 5000 lira in tasca…dopo mezz’ora la mia logorroicità funzionò, avevamo conosciuto metà paese, casualità volle che si stava svolgendo un festival Blues,in poco tempo scroccammo da mangiare e bere riuscimmo a farsi dare cinquantamila lire da 5 ragazze di Verona che erano molto interessate a noi.. ..
In quel momento, in quella circostanza..tutto il mondo ci aiutò, da un semplice incontro riuscimmo ad avere un dono immenso .. tutto si trasformò si svolse in uno splendido Ritmo di Jambee

,un semplice cielo azzurro divenne vivace all’occhio e all’anima..
Ci sono momenti e circostanze che non vorresti mai incontrare.
quando la luce diventa buio pesto
quando gli occhi non hanno più lacrime
ed il cuore non si emoziona più
Allora, quella frase ★SIAMO DUE Cani★ una semplice frase ma di una profondità immensa che solo la percezione del cervello più intimo più profondo di due semplici amici VERI che parlano serenamente tra la lucida follia hanno fatto che tornassi alla vita alla quotidianità hanno fatto sì che ancora una volta riuscissi a camminare sull’arcobaleno
Ciao amico mio
ciao Trulli corri e balla nel giardino degli hippy
Un disadattato ore 16:28 del 20-09-2018
Il Costa