Edda (mamma di Wainer)

Considera l’uomoperso nel mondoUna finestra con il suo ferro arrugginitodal tempo dalla pioggia erosoNatanti fluvianti benestantiin paludi arse dalla non pioggia cadutaFari spenti nella nottela strada illuminatadalla Luna pienaDolce Signora sono il tuo poetaquello che torna a casa tardi la seraquello che non spiegaGiganti fluttuanticadono giù dalle cascatecome pere troppo matureEd io che cerco gliContinua a leggere “Edda (mamma di Wainer)”

Senza titolo

Se fossi un tipo come teun diavola di personache indirizzo non hami farei trasportare datutte le emozioni chepercuotono l’anima miacome tanti tamburelli fatti a manimi lascerei imploderesplodereperché ho tanta rabbia dentro(me)ed un indirizzo dovetornare la sera.Il tuo confine e libertà.Il mio un filo spinato dovei piccioni muoiono folgorati.Il tuo confine e ricamato da tantemani vecchieContinua a leggere “Senza titolo”

Una piccola storia

Ho festeggiato l’amoreIn questa notte selvaggiatorno a casacon la musica rock a pallal’auto sfreccia velocele curve appaiono serpentiche scivolano via leggerecome la fantasia di FreudLa spia color aranciosegna il prossimo autogrill..Il cielo indica il nordgrazie alla stella polare australeUna piccola storiadi fine giorno da raccontarementre parcheggioDispy mi aspetta scodinzolando felice Spengo l’autoradiopenso quello che hoContinua a leggere “Una piccola storia”

Jonathan

Che il grande Fiumevi protegga…vi parli…vi faccia vivere un’emozionetutta vostra..Mentre l’acquafa da specchioIl sole colorale rivele impronte lasciatedei pescatoritra la sabbia d’orodel mattino..Una canoa con due amiciDue amanti feliciche remano pian pianoIl Grande Fiumelì accompagnaverso il mare .Tra le ansei nidi delle gallinellel’emigrazionedel Germano RealeI barconi dei pensionatihanno già il ponte abbassatoe la balanza giùContinua a leggere “Jonathan”

Innocente per mancanza di attenzioni

L’anello che porti al ditonon è quello del maritoti è stato dato da un amantee non da una buccia d’aranciaOltraggio alla moralediritto calpestato?Il pasto notturno lo dava sempre?Chiede il giudice seminatoreguardando il seno prosperosodella sposadagli occhi nero peceIl poeta maledetto sa descriverela bellezza del maleper rendere omaggioa queste corna candideinnocentiOggi non vogliosentir il tintinnar delleContinua a leggere “Innocente per mancanza di attenzioni”

SCRIVI QUALCOSA SE TI VA?

Ho perduto quello che gli altripensano di me…Non ho perduto la libertàdel respiro appena sveglio..Non possiedo soldi di cartama ad est posseggoil nascere del sole…Non possiedo nullama posso aiutarti a sentire il ventodi questo folle mondosempre pronto a fare la guerraper un po’ di poterePosso farti sentire la sabbiatra le mani nel deserto del SaharatraContinua a leggere “SCRIVI QUALCOSA SE TI VA?”

La libertà non ha prezzo

Mentre Riccardo fa una fotoo meglio aspetta l’ispirazioneper questo scritto io comincioNoi Nomadi da una vitaci vediamo ci sfioriamoridiamo e amiamola libertàLa libertà vissutasotto questo immenso cielo bluLa libertà spirito liberodi noi vagabondiche amiamo consumarele nostre Clarksenza mai calpestarele scarpe di nessunoNoi Nomadi da una vitarispetto generositàridiamo amiamola libertàLa libertà vissutacoi capelli lunghi controventoLa libertàContinua a leggere “La libertà non ha prezzo”