Dolce miele (Valhalla)

Le api guerriere difendono
la Regina e il nido con la morte
Miele antico succo degli Dei
Fiore immerso nel prato
sapienza di tanto raccolto
Fine sublime nel palato
Confine invisibile agli occhi è il vento
ma fa così tanto baccano che lo sento
tra i rami degli alberi Santi
sembra l’ulare dei lupi
in una notte di luna piena
tra briganti e visì cupi
l’esercito è schierato coi loro Fanti
lì davanti
Al primo raggio di sole
Il Decurione fa un cenno
La notte è sparita con le sue stelle
La battaglia comincia
Salvatevi la pelle o
il dolce miele del Valhalla
vi attende..

Il Costa 29 maggio 2022

L’ultimo dei giganti

Ciao nonnino abbiamo provato a scrivere una poesia
scritta dai tuoi nipoti per ringraziarti per quanto amore ci hai dato e quanti insegnamenti mi hai lasciato
Ciao nonno buon viaggio

L’ULTIMO DEI GIGANTE

L’ultimo dei giganti
è partito sotto sera
prima del tramonto
guardandomi ha sospirato
m’ha stretto l’occhio
m’ha guardato è se ne andato..
Di questo mondo era stanco
aveva dato tutto
a questa umanità
insegnato pace amore è umiltà
L’ultimo dei giganti
dal giovial sorriso e gli occhi accesi
L’ultimo dei giganti
schiena dritta e avanti
L’ultimo dei giganti ha dovuto
prima vedere andare via tutti gli altri
L’ultimo dei giganti
ha preso in mano il testimone
si è incamminato con i suoi talenti ,
la sua arte .tra viaggi e cambiamenti
il sorriso sempre con se
La voglia di allegria
La porta sempre aperta per accogliere,
ascoltare, ridere e scherzare
sempre in compagnia
L’ultimo dei giganti
era colto dotto e sapiente
la sua poesia e i suoi carteggi
ha messo nel cuore spogliandosi di tutto .
Ultimo dei giganti …
è arrivato il tuo momento
Ora puoi riposare
Ora sei quel raggio di luce che hai visto
Che ti ha chiamato di nuovo a se per evolvere ,
ancora una volta assieme
L’ultimo dei giganti
Tornerai terra mare vento e pioggia.
Tornerai come il fuoco.
Tornerai alla tua gente.
Come una fenice vivrai in noi.
Risorgerai in tutti i racconti che parlano di te.
Sopra i giganti di questa terra di nani.
Chiederai per noi un grammo di amore?
Chiederai per noi un posto accanto a te?
Ci rivedremo un giorno?
L’ultimo dei giganti lo sguardo sincero, l’esserci …..anche ora, in ognuno di noi, una parte di te….

I tuoi nipoti Cinzia,Francesco,Patrizia, Alessandro
21 maggio 2022

Ragazzi

Ragazzi ….
Questa vita è un capolavoro
L’autobiografia di noi stessi
come dice la parola stessa
Nel silenzio assoluto
con gli occhi chiusi
ho  ascoltato te
la tua musica le tue parole
il tuo problema
Hai scritto Rora sul web
con coraggio hai aperto
la tua anima
aprendo i rubinetti
sta uscendo il sangue amaro e nero
del tuo malessere di vita
scacciando il male
verso il primo albeggiare del mondo
Non perdere mai di vista
la tua voglia di vivere
Il tuo giardino segreto
dove fate e folletti
fanno i dispetti
Non c’è luogo migliore
della solitudine
quando i problemi diventano abbisso
Il mondo i fili d’erba
la luce e l’energia
ti faranno sentire
il sangue che scorre dentro te
Ed I tamburo suonerà forte
Libertà

                  Il Costa 7 maggio 2022

Noi

Come stai?
Senza te
bene mai…
Sono qui ad aspettare
il sole sai..
Mentre ti guardo
rivedo noi
La nostra gioventù
che è scivolato via
come in un quadro
di Pollok
Quante notti a parlare
a spiegarti il cielo
a dirti quant’è bello
e tu non ci capivi niente
Quante notti
dopo aver fatto l’amore
Sigmund Freud
ci osservava dalla porta
e noi
incuranti di lui
andavamo avanti tutta notte
a fare l’amore fare l’amore fare l’amore
Mentre il sole cresce
Ti guardo stendere i panni
Sei ancora bella
come e più d’allora
Vieni qui, vicino a me
guardiamo le nuvole dai!!!

Il Costa

Zio Marino

Aurora Gardusi i Giorgio Gasparini Cinzia Catterin Patrizia Catterin Chiara Polo Aurora Gardusi i Alessandro Costa Costantino Giusy Costantino taggare chi manca chiedo gentilmente ..sto grazie a tutti voi.
Ho finito di festeggiare la comunione di mio nipote… ho aperto facebook ed ho letto gli auguri di Giorgio e Cinzia.mentre venivamo a casa alla guida Angela io Seduto dietro con lo sguardo rivolto alla prateria ed al cielo,ho cominciato a ricordare voi…ed ecco cosa ho scritto…per non dimenticare mai chi c’era perché sono qui con voi

Siete non sempre nel mio cuore
è una di quelle frasi che odio…
voi siete il mio cuore
senza ombra alcuna ..
siamo il futuro
dei ricordi passati
dei nonni
Scorre sangue nelle vene
il nostro è quello
di mille combinazioni
di colori chiusi
in cassaforte
tra medaglie al valore
di cavalieri della Repubblica
accanto alla foto di nonno
c’è quella di zio Marino
Occhi splendidi
Luce diamente
tra stelle e foreste
si vedono nuvole bianche
nel cielo nero
Cornice di Angeli
con in mano frecce ed arco
altri con mani giunte
ed un rosario
tra l’indice ed il pollice
al quinto grano
E la notte la notte va Il Costa oggi 1 maggio 2022

Piangi?

Leggendo un post meravigliosa di una mia amica..mi è venuto in mente che anni fa scrissi: piangi?
Ed eccola

PIANGI?

Piangi? Non sarebbe un male..
Piangi? Se solo potessi parlare
sono la tua lacrima..
invece mi tocca scivolare verso il cuore
Lo prenderei a schiaffi…
ma sono il frutto del tuo dolore
delle tue scelte…
Piangi? Ho imparato ad ascoltare il tuo cammino…
ho imparato a schivare le buche
dove ti sei persa ad urlare
scavando finché le mani duolevano…
Piangi?  poi ti rialzi..
Nessuno può tornare indietro…
Piangersi addosso? Non arriva nessuno e nessuno cercherai
Piangi? Posso solo farti sentire
il sale del tuo pianto
quando ti scivolo sulle labbra..
Posso farti sentire tutto il peso
del tuo dolore che mi porto
dentro..

       Il Costa.  16 Marzo 2022

LA GUERRA È VIOLENTA

La Guerra è violenta
porta morte distribuzione
cancella l’umana sorte
c’è chi scappa dalla propria corte
mentre gli invasori avanzano
buttand giù le porte
La guerra è violenta
Colpisce a tappeto.
Colpevoli ed innocenti
buoni e cattivi
Si schierano tutti per la pace
Potenti buffoni
Poeti ed intellettuali
Ognuno dalla sua alta carica
racconta la propria esperienza
Parlando di idee diverse
col culo seduto
nel morbido cuscino di una poltrona
lontano dalle bombe
lontano dall’imparare dal passato
La guerra è violenta..
lascia a terra sangue
piombo e macerie
Nell’aria acre odore
di polvere da sparo
Nell’anima un vuoto
Nel cuore dolore
La Guerra è violenta Il Costa..14 marzo 2022

A voi… all’improvviso

Amici finti o veri
son persone da evitare
Amici che non contano
Poi all’improvviso voi
dal buio di una discoteca
la magia del momento
l’odore di gente buona e semplice
Quella gente a cui basta poco….
Un paio di Clark
una passeggiata mano nella mano
ed è il paradiso
Poi all’improvviso voi
una luce dal buio
con un aura colorata
ed un energia grande grande
tanto grande che i colori attorno
erano arcobaleno
e quando Centrifuga
apparve dietro Tattoo…
avvolta da quest’arcobaleno di 30
anni assieme su per giù
volati via in un attimo
ma di mondo e di strade
ne avete percorsa molta
arrivando alla Grande Strada Maestra
con tutte le deviazioni
dai fossi alle viette ghiate
tra canti di grilli e cicale
piumini di pioppi….
È il paradiso… Il Costa 28--02--2021

Un abbraccio circolare

Tu sei il mio cielo

Tu sei il mio cielo
Tu sei il mio cielo
Tu sei bellissima..
Tu sei la mia calma
Tu sei il mio silenzio
Tu sei la mia strada
senza te
sarei già da tanto tempo
perso
Tu sei il miei cielo
Tu sei il mio cielo
Tu sei bellissima
Tu sei la mia stagione
Tu sei il tempo
tra gli spazi dei miei respiri
Tu sei la mia ancora
Senza te
Sarei già da tanto tempo
nell’abisso
dove la luce
ed i fiori non ci sono più
Tu sei il mio cielo
Tu sei il mio cielo
Ti sei bellissima
Tu sei la perfezione
che ho cercato da sempre
trovando nelle altre
solo illusioni durate il
tempo di una cena
di un abbraccio
di un conto pagato
e poi a casa
Tu sei il mio cielo
Tu sei il mio cielo
Tu sei bellissima

TANTA RABBIA. 6-01-2022

Tanta rabbia per questa Croce
fatta col sangue di uno di noi
Fuoco di carta che brucia
lasciando la stagnola annerita
Ipocrisia di un ago
sparito nel pagliaio
Tra le mani un calice di vino
ed un pezzo di buon pecorino
Sopra un cielo stellato
ed un Signore stanco di perdonare
questi preti..
Falsi teologi
pagliacci da TV
Falsi esorcisti
veri pedofili per nulla pentiti
con l’ assenza di tabú
In bocca hanno la parola di Cristo
ed un pietra nel cuore
Preghiere recitate a memoria
mentre il chirichetto violentato
gli versa l’acqua
in quelle mani intrise
dal peccato.
Tanta rabbia per questa Croce
ancora una volta
Pilato si lava le mani IL COSTA...