Senza titolo…lo lascio a voi lettori

La notte le lucciole sfiorano
braccia aperte e grandi chiome
Nei boschi del sapere
tanta gioia non espressa per timidezza
Rossa in faccia di vergogna
Rossa in faccia per la paura
Rossa in faccia del sole preso
ad occhi chiusi in spiaggia
Lucciole che giocano
tra i sentieri della nostra generazione
stando attente a non disturbare
l’albero del gelso Bianco
mentre parla
d’ignoranza supremazia
razzismo è omofobia
all’albero del gelso Nero
La lucciola Penelope
ha sentito tutto il discorso
la notte sta finendo
il colore tra un poco si vedrà
nei boschi rigogliosi dell’amore
Penelope ha lasciato una letterina
per l’Ape Serafina con scritto: i
Amica impollina tutto quel che puoi

Il Costa 17 06 2022