Stivali sporchi di merda

Un paio di stivali sporchi di merda
tanto amore per il mondo
72 battiti al minuto
il mio cuore
prima di vedere te
Il mio universo era
una pianta di eucalipto
Il Presidente sequoia
da 300 anni sempre lì
La strada polverosa
che porta a casa
il vecchio vicino che taglia
ancora l’erba con la falce
Un paio di stivali sporchi di merda
130 battiti al minuto
il mio cuore
la prima volta che ti ha veduta
Quanta strada dissestata
percorsa con buche grandi
Tu sei rimasta..
tra la muffa di quelle
quattro mura
Le zanzare insopportabili
e quel vecchio dondolo
che tracimava d’amore
e solidarietà
Adesso quelle mura
sono diventate rosafucsia
nell’aia si odono
le risate e la gioia
dei bambini
Il barbecue è sempre acceso
lo sfrigolio della salsiccia
accompagna il tintinnio
dei bicchieri
degli amici veri
Un paio di stivali sporchi di merda
tanto amore per il mondo
Qualcuno da lassù
è lì, sa….molto di più

Il Costa….16 maggio 2020

Pubblicato da Il Costa

Un Disadattato in viaggio ...tra nomadi zingari e gitani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: