Buon viaggio Clochard

Un momento di pace
chiede colei che sa di averla persa
dopo aver intrapreso
strade strette e buie
senza mai dimenticare Dio
in quei vicoli putridi
sotto quei ponti
chiusi all’amore e ai sogni
Mentre cammina a testa bassa
sento il suo dolore sincero
ed il cuore straziato
prima da tante vie mai fatte
poi per l’alcool suo compagno
nelle notti solitarie
Guardo i suoi occhi
sono tristi e stanchi
dai ricordi
dai sogni
dai lunghi silenzi dei giorni
dalla colpa
I suoi occhi non
vedono più le stelle nel cielo
le sue orecchie non
sentono più il cuore
solo colpa e nulla più
di una vita
non affrontata a testa alta
non vissuta
rinunciata
Una maschera gettata
sulla riva del fiume
Una tosse di anni di sigarette
penetrata nei polmoni
Con un gesto della mano
mi allontana..
Sento il suo respiro lieve
Si spengono le luci
dei riflettori
La trama è finita
La platea è vuota
La tenda rossa si è chiusa
Il Sipario adesso è tutto per te
Buon viaggio Clochard.

Il Costa….4-gennaio-2020

Pubblicato da Il Costa

Un Disadattato in viaggio ...tra nomadi zingari e gitani

3 pensieri riguardo “Buon viaggio Clochard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: