Amatrice

Sto bevendo una granita
davanti a questo cielo blu
Due tortore sui fili elettrici
che guardavano i bambini
giocare a pallone nel campetto
Ed ecco che la vita cambia in un attimo
La mia sedia comincia a tremare
un rombo infinito, assordante
capisco cos’è…
mi butto in strada
Urlo ai bambini di stare vicino a me
al centro del campetto
Vedo i muri crollare giù
come grissini stretti tra le dita
Li stringo forte a me sempre più
Tutta la gente si riversa in strada
tra grida e pianti di paura
dopo oltre un minuto incessante
di terremoto
Amatrice cade in un silenzio terrificante
Sentii un cane abbaiare
tra le macerie vidi una bambina
seminuda nel suo lettino
scalai di corsa le macerie
la afferraii con il suo orsetto
Il padre seppi poi
chiamava Lucia così forte
che le mie orecchie
non dimenticheranno mai
lo strazio di quel grido
mi abbracciò piangendo
Gli diedi la bambina non lo vedi più
Gli occhi bruciavano
la polvere non mi faceva respirare
mi sedetti per terra
Una nonna mi chiese della figlia se la vidi abitava nella casa di fronte,disse
La casa di fronte non c’era più
Corsi con la mente ad un perché questo? perché qu?
Tre tranne dopo ho ancora il ricordo
di quella granita
che sapeva solo di freddo
freddo e niente più
Amatrice non esiste più
24-agosto 2016/24 agosto 2019
Il Costa…

Pubblicato da Il Costa

Un Disadattato in viaggio ...tra nomadi zingari e gitani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: