I BAMBINI SONO DEI FIORI

Qualche fiore per sbaglio
è nato nel campo del vicino
Qualche fiore dà la mano
ad un bambino
Un matto ha visto la scena
del bambino che rideva
mentre il fiore gli allungava la mano
disse: ci sono tanti bambini tristi
Fiore di campo
Rosa del deserto
Fiori di vetro..
allungate la mano ai bambini
portate profumo e colori
l’amore è un
mondo migliore..
I bambini sono dei fiori

Il Costa….15-09-2021

Fa che sia una migliore

Sono innocente
Rido della vita
a squarciagola
Sono insensibile
Odio le briciole
che camminano con le formiche
gli darei fuoco con l’alcool
ma mi guadagno da vivere
scrivendo ad un pubblico
di persone che vivono
combattendo plastica
ed animali abbandonati
Sono bastarda
Rido della vita
a squarciagola
In questa giungla
che non si vede il cielo
Il mio cuore è sottosopra
come una clessidra
Padre Sant’ di ogni Santità
non fare che sia
L’ultima canzone
L’ultimo bicchiere
L’ultimo ballo
L’ultima emozioni
L’ultima stretta di mano
Sono una peccatrice
Rido della vita
a squarciagola
Credo nella Resurrezione
non di un’altro me
ma di una migliore

IL COSTA…5-SETT-2021

ORFANO

Nubi chiare
Contro il sole
le ali di un gabbiano
La stanza è piena
di dolore
La voce triste di un bimbo
Rimasto ortano
geme soffia
dal cuore un aria gelida
Non esistono vestiti
ne giochi con altri bambini
Gli è stata strappata
la vita di ieri
fatta di gioia e grida
di baci ed abbracci
Le lacrime scendono
Lui dice: mamma e papà quando tornano?

Il Costa… 4-09-2021

AMICI E MUSICAPerché? Perché amici siamo noiÈ da 30/40 anni saiche ci si vede in girograzie alla musicaFinché c’è musica c’è speranzaLa musica è una linguache solo l’anima comprendema che non si potrà mai tradurrecon le paroleSai cos’è? È che non mi piace trovarele frasi per forza o sforzarmi di pensareArrivano quando non le cerchiPerché il meglio deve venireComunque vadano le coserimani te stesso e lottacome un leoneSe riesci,non negare mai un sorriso, può essere la felicità di chi ti sta di fronte.Ho imparato che si può direti voglio bene senza dire una parola esolo se fai le cose col cuoreinevitabilmente toccherai i cuori deglialtriPerché? Perché amici siamo noiSei la luce che illumina il mio giornoil mio domaniSappi che quando mi guardicon la tua dolcezzaè come immergere un dito in un barattolo di NutellaNon sono io… non sei tu…Ecco cosa siamo: indefiniti possiamo finire in un secondo durare per sempre Perché? Perché amici siamo noiSiamo una verità differenteQuando non mi viene in mente nienteTi cercherò nella comodità delle nuvolecerto di trovarti mentreascolti il funky e non ti stanchi maiSorridi sempree non ti stanchi mai di gioirealle piccole coseÈ il trucco per essere feliciCi provo sai!!!Perché? Perché amici siamo noi La verità è un arte in via d’estinzione È tu,amica dell’amore sono certo che sarai per me la calma in mezzo alla tempesta Sei la mia rompicoglioni perché ci tieni ed ho paura quando smetterai di farloperché sarai già altrove Come diceva Hengel:alzo lo sguardo al cielo eterno e m’abbandono nell’immenso. Come una farfalla bianca colore del candore l’odore inebria la mente Profumo dal cielo E il battito di ali Rassicura il mio cuore 29 agosto Il Costa

NON BUSSARE

Ti ringrazio…
per avermi dedicato il tuo tempo
per avermi ascoltata e consolata
come una bambina indifesa.
Mentre il sole scendeva lento
in questo fine giorno d’agosto
Le peripezie dell’amore
annientavano un altro cuore.
Qui sulle sponde del grande fiume
ho pianto per te…
Non hai mai capito che ti amo
più della vita mia
È arrivato il momento giusto
devo stare sola
il più lontano possibile
dal tuo amore non corrisposto
sennò impazzirei.
Mentre tu eri a fianco a me
non mi vedevi
giorno dopo giorno
più lontano mi tenevi
Dai tuoi perché!!! Dalla tua vita senza me!!!
Ed io che volevo ricordarti
che l’amore è rimanere
e non sparire
per poi vedere se uno ci tiene
I tuoi giochi da bambino capriccioso
ed i tuo bellissimi ricci bianchi
dicono che non maturerai mai
Ho bisogno di essere serena
Ho bisogno di essere felice
Ho bisogno di essere amata
Ho bisogno solo di me
Tu gioca pure se ti va!!!
io.. i miei jeans li ho già consumati
Tu balla pure se ti va !!!!
io…ho i miei sogni da vivere
Adesso chiudo la porta
mi riprendo la chiave
Non bussare più…

Il Costa 26-agosto-

SARÀ TARDI

Credo in quel mondo
fatto di cose semplici
Credo nei geni
del Medioevo
nei maestri del rinascimento
che insegnavano all’allievo
parlando delle vene
nel marmo e del rilievo
Amo il cacciatore
quando morde la carne
Amo la mia nostalgia
se ti afferro diventi mia
Amo scrivere di te
parole d’amore
Un giorno sentirai
il peso delle mie parole
Ti mancherà la terra
sotto i piedi
Ormai sarà tardi
per dirmi…
Torna
Sarò già tanti millepiedi IL COSTA...14-07-2021

Ricordi

Era solo
Impaurito
I denti battevano
Così forte
Da sentirne l’eco
Dove erano finiti
i 20 anni
la sua giovinezza
Vide il suo viso
davanti ad uno specchio
segnato dal tempo
Ricordò il bambino
che era
Non sentivo che
il respiro calmo
di un vecchio uomo 
non aggiunse nulla
al mio parlare
Solo uno sguardo
Nulla più..

Il Costa…07-06-2021

Edda (mamma di Wainer)

Considera l’uomo
perso nel mondo
Una finestra con il suo ferro arrugginito
dal tempo dalla pioggia eroso
Natanti fluvianti benestanti
in paludi arse dalla non pioggia caduta
Fari spenti nella notte
la strada illuminata
dalla Luna piena
Dolce Signora sono il tuo poeta
quello che torna a casa tardi la sera
quello che non spiega
Giganti fluttuanti
cadono giù dalle cascate
come pere troppo mature
Ed io che cerco gli amici al bar
per bere una birra
Buongiorno signora
Ed ecco che sento l’energia
dietro di me
Signora mi scusi
mi faccia 4 birre
Wainer la Fausta
e quel matto del casoro
sono dietro di me..
Tra sorrisi e flute
il Sabato mattina si conclude così:
Pronto Edda
Si
Metti giù gli spaghetti
siamo lì tra cinque minuti
o poco più
Ed il sabato mattina
è andato bene così Il Costa..24 Aprile 2021🙏

Senza titolo

Se fossi un tipo come te
un diavolo di persona
che indirizzo non ha
mi farei trasportare da
tutte le emozioni che
percuotono l’anima mia
come tanti tamburelli fatti a mano
mi lascerei imploderesplodere
perché ho tanta rabbia dentro(me)
ed un indirizzo dove
tornare la sera.
Il tuo confine e libertà.
Il mio un filo spinato dove
i piccioni muoiono folgorati.
Il tuo confine e ricamato da tante
mani vecchie esperte che
ogni giorno fanno una o
più coperte.
Il mio mondo e’ cucito a macchina
ll mio mondo e’ un industria
Il mio mondo e’ una pattumiera
vecchia e stanca
ll mio mondo e anche il tuo
ma non capisco.
Fattene una ragione stupido egoista
idiota analfabeta.
Tu che del mondo mi stai
dicendo che e’ anche il mio.
Stupido idiota il mondo mi appartiene
solamente dove il mio piede
calpesta l’erba
e dove l’occhio mio vede…
il resto e degli altri.
Stupido coglione
vuoi tutto,navi,palazzi,statue
vuoi apparire sui giornali
e non hai capito un cazzo.
Il mondo lo vuoi hai tuoi piede
e comprare fin dove vedi
Stupido bastardo a me basta
una donna d’amare
un cane d’accudire
un bimbo da crescere
e la sera mangiare con loro
guardando un cielo pulito
con tante stelle
ed un falò che riscalda il tutto
ma questo non l’ho capisci?
Stupido figlio di puttana menefreghista
continua a rovinare il mondo
tanto e tuo vero?
Stupido prepotente
sei pronto a fare un’altra guerra?
Così ti ricorderanno
sui libri di storia e quello
che vuoi e cerchi del tuo mondo
ma non e il mio
Il Costa

Una piccola storia

Ho festeggiato l’amore
In questa notte selvaggia
torno a casa
con la musica rock a palla
l’auto sfreccia veloce
le curve appaiono serpenti
che scivolano via leggere
come la fantasia di Freud
La spia color arancio
segna il prossimo autogrill..
Il cielo indica il nord
grazie alla stella polare australe
Una piccola storia
di fine giorno da raccontare
mentre parcheggio
Dispy mi aspetta scodinzolando felice Spengo l’autoradio
penso quello che ho fatto
ed è giusto così
oggi è giusto così
Se fosse stato  sbagliato
è giusto così
non tornerà più
non tornerà più
Domani si vedrà
      Il Costa…17-Aprile-2021